Diciamo NO all’installazione impianto per copertura cellulare della rete di telecomunicazione a Linate.

di | 15/02/2019
 
La Email/PEC ricevuta e' stata protocollata con numero  e' stata protocollata
con numero: 4819 in data: 12/02/2019

Abbiamo visionato la documentazione presso l’Ufficio Edilizia dalla quale emerge che nella frazione di Linate, in zona della ditta Pontiradio PR S.r.l., verrà installata un impianto per la copertura cellulare dell’operatore telefonico Iliad.

Il Comitato per Linate, Associazione di Volontariato Onlus, come ha già manifestato negli anni precedenti, si OPPONE ALL’INSTALLAZIONE  dell’impianto nella  frazione, per i seguenti motivi:

  • La frazione di Linate è già “satura” dell’inquinamento elettromagnetico provocato dall’Aeroporto di Linate
  • In base alle normative tese a ridurre gli effetti che le emissioni di un impianto per la copertura cellulare  hanno sugli esseri viventi, che tra l’altro sono forse insufficienti per la nostra salute,  indicano  una distanza minima cui l’impianto deve essere posizionato rispetto ai “siti sensibili” (asili nido, scuole, ospedali, cliniche ….), cioè tutti i luoghi in cui soggetti deboli (bambini, malati) sono sottoposti per lunghi periodi di tempo alle emissioni.Per questo motivo, ricordiamoche nelle vicinanze sono presenti:
  •  un asilo con circa 40 bambini
    • una struttura degli  Istituti Milanesi Martinitt e Stelline con una Comunità Educativa Immes  che ospita circa 4 bambini
    • un oratorio
    • due campi di calcio
    • Diverse abitazioni

CHIEDIAMO

  • L’applicazione “PRINCIPIO DI PRECAUZIONE”, contenuto nell’articolo 15 della Dichiarazione di Rio sull’Ambiente e lo Sviluppo (1992), che afferma: “Ove vi siano minacce di danno serio o irreversibile, l’assenza di certezze scientifiche non deve essere usata come ragione per impedire che si adottino misure di prevenzione della degradazione ambientale”. Tale principio è stato adottato dal Parlamento Europeo in una risoluzione in cui si afferma che: ”il principio di precauzione, dovrebbe essere invocato ogniqualvolta, in base ad informazioni incerte, vi sono motivi ragionevoli di inquietudine circa il possibile sopravvenire di effetti potenzialmente pericolosiper l’ambiente o la salute umana, animale o vegetale” ed anche la Commissione Europea (DG XXIV) lo ha definito come un approccio alla gestione dei rischi in una situazione di incertezza scientifica, che esprime l’esigenza di un’azione a fronte di un rischio potenzialmente grave senza attendere i risultati della ricerca scientifica. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha indicato che l’inquinamento elettromagnetico è uno dei 4 problemi mondiali sottolineando che si deve rendere minimo il rischio dovuto all’esposizione ai campi elettromagnetici e nel 2011 la IARC (International Agency for Research on Cancer) ha classificato i campi elettromagnetici delle radiofrequenze come possibili cancerogeni per l’uomo.
  • Istituire un “osservatorio” permanente sull’inquinamento elettromagnetico causato da tutti i tipi di sorgenti (stazioni radio-base, elettrodotti, aeroporto, ecc.), con la partecipazione di componenti dei comitati e di tecnici da questi indicati e chiedere all’ARPA uno studio di compatibilità e un monitoraggio, per verificare l’effettivo livello di inquinamento ambientale nella frazione di Linate
  • realizzare un programma di monitoraggio continuo e puntuale delle emissioni dei campi elettromagnetici dovuti alle stazioni radio base in essere e all’aeroporto, tramite l’installazione di centraline fisse, in particolare in corrispondenza dei siti sensibili e delle aree abitate
  • garantire, tramite un “osservatorio” permanente sull’elettrosmog, una informazione puntuale e aggiornata sui temi in oggetto, con la pubblicazione, frequente e periodica, sugli organi di informazione (sito Comune)  dei risultati del monitoraggio delle emissioni.
  • All’Amministrazione Comunale di opporsi all’installazione dell’impianto 

Per  tutto questo, ci auguriamo che, il Sindaco di Peschiera Borromeo, la Giunta e il Consiglio Comunale condividano con noi la volontà di opporsi  l’installazione dell’impianto per la copertura per cellulari.

Il giornale In Folio ha pubblicato questo articolo in data 22/2/201

In data 1/3/2019, sempre sul giornale In Folio, è stato pubblicato un articolo con la risposta del Sindaco di Peschiera Borromeo. In attesa di una risposta ufficiale, ringraziamo il Sindaco per aver colto la nostra osservazione

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *